Nuovo Standard ISO/PAS 45005 per il lavoro in sicurezza durante il Covid-19

A dicembre 2020 la ISO ha emesso il nuove linee guida generali per lavorare in sicurezza durante la pandemia da COVID-19

A dicembre 2020 la ISO ha emesso il nuovo Standard ISO / PAS 45005, che fornisce le linee guida generali per lavorare in sicurezza durante la pandemia da COVID-19.

Vista la necessità di avere delle linee guida condivise in materia di salute e sicurezza sul lavoro nell’attuale periodo pandemico, ISO ha pubblicato il nuovo standard internazionale 45005:2020, inerente la gestione del rischio contagio da Covid-19 in Azienda.

Dove è presente la norma

La norma è presentata come PAS (Publicly Available Specification) in quanto costituisce un documento di standardizzazione realizzato tempestivamente (in tre mesi) per rispondere ad una specifica esigenza del contesto internazionale.

Sul sito ufficiale si legge che “ISO / PAS 45005 riunisce le migliori pratiche internazionali su come gestire la salute e la sicurezza dei dipendenti e delle parti interessate durante la pandemia COVID-19 ed è inteso a integrare eventuali linee guida e regolamenti nazionali esistenti”.

ISO / PAS 45005 è acquistabile o fruibile gratuitamente in formato di sola lettura sul sito web ISO per supportare gli sforzi globali nell’affrontare la crisi COVID-19.

Leggi anche:

A cosa può essere utile il documento?

Implementando la guida, l’organizzazione sarà in grado di:

a) intraprendere azioni efficaci per proteggere i lavoratori e altre parti interessate rilevanti dai rischi legati al COVID-19;
b) dimostrare che sta affrontando i rischi relativi al COVID-19 utilizzando un approccio sistematico;
c) mettere in atto un quadro per consentire un adattamento efficace e tempestivo alla situazione in evoluzione.

ISO/PAS 45005:2020 è applicabile alle organizzazioni di tutte le dimensioni e settori, comprese quelle che:

  • hanno funzionato durante tutta la pandemia;
  • stanno riprendendo o pianificando di riprendere le operazioni dopo la chiusura totale o parziale;
  • rioccupato i luoghi di lavoro che sono stati chiusi in tutto o in parte;
  • sono nuovi e hanno in programma di operare per la prima volta.

Le linee guida forniscono anche orientamenti relativi alla protezione dei lavoratori di ogni tipo (ad esempio lavoratori dipendenti dall’organizzazione, lavoratori di fornitori esterni, appaltatori, lavoratori autonomi, lavoratori interinali, lavoratori anziani, lavoratori disabili e soccorritori) e altre parti interessate pertinenti (ad esempio visitatori di un posto di lavoro, compresi membri del pubblico).

Fonti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *