Il “patentino” +è valido anche in Europa? La risposta Paese per Paese

I “patentini” rilasciati in Italia sono validi nei Paesi della Comunità Europea? Facciamo chiarezza rispondendo Paese per Paese

validità-patentino-europa

I “patentini” rilasciati in Italia sono validi nei Paesi della Comunità Europea?

Partiamo dal presupposto che la Comunità Europea non ha mai normato questo aspetto e che molte sono le imprese e i lavoratori italiani che operano all’estero, proviamo a far chiarezza su questo aspetto.

A trattare l’argomento “patentini” vi è la sola direttiva europea 2009/104/CE, che parla di requisiti minimi di sicurezza e di salute nei luoghi di lavoro ed impone al datore di lavoro “ l‘obbligo di fornire mezzi idonei ed efficienti per il lavoro ed un‘adeguata formazione”. Quindi non esistendo una normativa comune, lascia ad ogni Paese della Comunità, di decidere come comportarsi nel caso di “patentino” conseguito in un Paese terzo.

Da una meritoria ricerca effettuata presso tutti i paesi UE e la Svizzera è emerso quanto segue:

AUSTRIA

Patentini Italiani: NON VALIDI

BELGIO

Patentini Italiani: VALIDI dopo verifica del datore di lavoro, valuterà se la formazione già seguita in Italia è sufficiente o meno.

BULGARIA

Patentini italiani: VALIDI (OCCORRE TRADUZIONE), dopo verifica del datore di lavoro, valuterà se la formazione già seguita in Italia è sufficiente o meno.

ESTONIA

Patentini Italiani: VALIDI (OCCORRE TRADUZIONE)

FRANCIA

Patentini Italiani: VALIDI: dopo verifica, caso per caso, con le Autorità Francesi preposte

LUSSEMBURGO

Patentini Italiani: VALIDI: (OCCORRE TRADUZIONE) dopo verifica del datore di lavoro, valuterà se la formazione già seguita in Italia è sufficiente o meno.

PAESI NORDICI (DANIMARCA, NORVEGIA, SVEZIA, FINLANDIA, ISLANDA)

Patentini Italiani: VALIDI: (OCCORRE TRADUZIONE) dopo verifica del datore di lavoro, valuterà se la formazione già seguita in Italia è sufficiente o meno.

POLONIA

Patentini Italiani: NON VALIDI

SPAGNA

Patentini italiani: VALIDI (OCCORRE TRADUZIONE), dopo verifica del datore di lavoro, valuterà se la formazione già seguita in Italia è sufficiente o meno.

SVEZIA

Patentini italiani: VALIDI (OCCORRE TRADUZIONE), dopo verifica del datore di lavoro, valuterà se la formazione già seguita in Italia è sufficiente o meno.

SVIZZERA

Patentini Italiani. NON VALIDI


A cura di Claudio Ottolia, responsabile Regionale ANCORS, RSPP, istruttore e formatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *