Cantieri stradali e segnaletica, formazioni dei preposti: novità 2019

I preposti alle attività di pianificazione, controllo e apposizione di segnaletica stradale potranno accedere ad un corso di formazione breve, se già in possesso della formazione da lavoratore

I preposti alle attività di pianificazione, controllo e apposizione di segnaletica stradale potranno accedere ad un corso di formazione breve, se già in possesso della formazione da lavoratore.

Il Decreto 22 gennaio 2019Individuazione della procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare” individua anche lo schema dei corsi di formazione per preposti e lavoratori, addetti alle attività di pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale per attività lavorative che si svolgano in presenza di traffico veicolare.

Cantieri stradali e segnaletica: obbligo della formazione aggiuntiva di preposti e lavoratori

I datori di lavoro del gestore delle infrastrutture e delle imprese esecutrici e affidatarie, ferme restando le previsioni del decreto legislativo n. 81 del 2008, devono assicurarsi che gli addetti all’attività di apposizione, integrazione e rimozione della segnaletica ricevano informazione, formazione e addestramento specifici.

Tale formazione deve in particolare essere relativa alle procedure di apposizione della segnaletica per la delimitazione di cantieri stradali in presenza di traffico veicolare, di cui all’art. 2 del decreto.

La formazione del preposto già formato come lavoratore

Il Decreto 22 gennaio 2019 abroga ed aggiorna quanto stabilito dal decreto del Ministro del lavoro del 4 marzo 2013.

All’Allegato II è previsto un nuovo percorso formativo per i preposti che abbiano già effettuato la formazione da lavoratore.

I preposti, infatti, devono seguire un corso di formazione di 12 ore complessive tra moduli giuridico-normativi, tecnico e pratico, più una prova finale.

I lavoratori, invece, devono seguire un corso di formazione di 8 ore più una prova finale.

Nel caso di un preposto che abbia già effettuato il percorso formativo di lavoratore, la formazione deve essere integrata, in relazione ai suoi compiti, con un corso della durata di 4 ore più una prova di verifica finale.

I contenuti di tale formazione comprendono:
a) modulo tecnico della durata di un’ora;
b) modulo pratico sulla comunicazione e sulla simulazione
dell’addestramento della durata di tre ore;
c) prova di verifica finale (prova pratica).


Per i dettagli sulle novità 2019 sulla formazione di lavoratori e preposti vedi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *