Patentino trattore 2021: come ottenerlo, costi, guida completa

Per usare trattori agricoli e forestali, ai sensi del D. Lgs. n. 81/08, devi possedere il patentino, ossia l'apposita abilitazione

patentino trattore

Se hai un’impresa agricola ed è necessario guidare un trattore per motivi di lavoro, allora non è sufficiente la patente di tipo per questo tipo di mezzo agricolo: occorre una specifica abilitazione che attesti la tua idoneità alla guida, altrimenti puoi incorrere in multe e altre sanzioni.

In questa guida completa sul patentino trattore ti spiego cos’è e a cosa serve, come seguire un corso per ottenere l’abilitazione, quanto costa, dove si fa, quali enti lo organizzano, come funziona l’esame teorico e quello pratico ed infine come rinnovarlo al termine della validità di cinque anni.

Cos’è e a cosa serve

Per usare trattori agricoli e forestali, ai sensi del D. Lgs. n. 81/08, devi possedere il patentino, ossia l’apposita abilitazione per la guida di mezzi agricoli e forestali. Il patentino certifica che sai usare macchinari e attrezzature in modo adeguato e sicuro, per te stesso e per i terzi.

L’accordo Stato-Regioni del 22/02/2012 definisce i corsi le modalità esecutive degli stessi. Possono organizzare i corsi i seguenti soggetti:

  • Enti pubblici e locali;
  • Associazioni dei datori di lavoro;
  • Ordini professionali;
  • Scuole private accreditate.

Il corso si divide in una parte di teoria e una di pratica da effettuarsi in un campo con caratteristiche indicate dalla legge.

L’accordo Stato Regioni del 2012, indica nello specifico:

  • I requisiti essenziali della formazione;
  • Enti e imprese idonee a fare formazione;
  • La durata del corso;
  • Le modalità di assegnazione del patentino.

Corso

Il corso per il patentino trattore verte sulle seguenti tematiche:

  1. Modulo giuridico (durata: 1 ora): norme di sicurezza e responsabilità del conduttore. Al termine del modulo, lo studente deve superare un quiz a risposta multipla;
  2. Modulo tecnico (durata: 2 ore): tipologie di trattori, struttura, controlli preliminari, utilizzo esente da rischi. Al termine del modulo, lo studente deve superare un quiz a risposta multipla;
  3. Moduli pratici (5 ore per ogni modulo): prova pratica da fare su due tipi di trattori, trattore a ruote e trattore cingolato.

I corsi quindi hanno una durata minima di 8 ore, per l’abilitazione a un tipo di trattore; 13 ore per l’abilitazione a trattore a ruote e a cingoli.

Obbligo

Sei obbligato a seguire il corso per ottenere l’abilitazione se appartieni a una di queste categorie:

  • Datore di lavoro;
  • Coadiuvatore familiare;
  • Lavoratore;
  • Coltivatore diretto;
  • Socio di s.s. agricola.

Sanzioni

In assenza del patentino trattore, per il datore di lavoro la legge prescrive da un minimo di due a un massimo di quattro mesi di reclusione e una multa da 1.325 a 5.699 euro (D.Lgs. 81/08 e D.Lgs. 106/09). Le sanzioni raddoppiano se i lavoratori senza formazione sono più di cinque e triplicano se i lavoratori senza formazione sono più di 10.

Costo

Per quanto riguarda il costo del corso e del rilascio del patentino trattore, di solito si aggira attorno ai 140/160 euro, tutto incluso, ossia tasse e marche da bollo eventuali.

Alcuni enti locali organizzano anche corsi gratis per disoccupati, purché la disoccupazione sia attestata da apposita certificazione rilasciata dal CPI (Centro per l’Impiego).

Suggerimento

Recati presso il Centri per l’Impiego della tua zona, oppure visita il loro sito internet: così puoi informarti sulla presenza o meno di corsi gratis per disoccupati, i requisiti di accesso e l’iscrizione. Un funzionario del centro sarà lieto di darti tutte le indicazioni possibili.

Dove si fa

Come stabilito dall’accordo Stato-Regioni del 22/02/2012, i soggetti abilitati a organizzare corsi di formazione per l’ottenimento del patentino trattore e rilascio successiva abilitazione, sono:

  • Enti pubblici e locali (per esempio il Comune, la Regione, i Centri per l’Impiego…);
  • Associazioni dei datori di lavoro (associazioni degli agricoltori…);
  • Ordini professionali;
  • Scuole private accreditate.

La Coldiretti è un importante punto di riferimento per chi opera nel settore agricolo e periodicamente organizza anche corsi per l’ottenimento del patentino trattore. Chiedi informazioni alla Federazione Coldiretti della tua regione su quando ci saranno i prossimi corsi, l’iscrizione e il costo.

Quiz

L’esame per l’ottenimento del patentino trattore è un quiz con domande a cui devi rispondere vero o falso. Le domande riguardano quello che hai studiato durante la teoria, quindi ci sono norme sulla sicurezza della guida su strada, limiti di velocità, numero di passeggeri, rimorchi.

È molto importante precisare che, sebbene sia conosciuta come “patentino trattore”, in realtà il nome tecnico è abilitazione alla conduzione di mezzi agricoli, e non è una patente vera e propria, si tratta precisamente di un’abilitazione professionale. È quindi più probabile che possano richiederla gli ispettori INAIL per esempio, a seguito di un controllo in azienda, oppure in seguito a un infortunio sul lavoro, piuttosto che da un poliziotto su strada.

In caso di infortunio a causa del mezzo o della conduzione dello stesso infatti, la prima cosa che l’INAIL controlla è che chi guidava il mezzo fosse in possesso dell’apposita abilitazione. Se chi guidava il mezzo era senza patentino, sul datore di lavoro ricadono enormi responsabilità, che possono tradursi in multe e sanzioni di tipo penale, che prevedono la reclusione da due a quattro mesi.

È molto importante che l’addetto al mezzo sia dotato di patentino e che sia aggiornato. L’abilitazione infatti ha una validità di cinque anni, al termine dei quali bisogna rinnovarla: non è necessario rifare l’esame, bisogna solo seguire un corso di aggiornamento, in modo da rinnovare la validità del patentino per altri due anni.

Validità

Il patentino trattore ha una validità di cinque anni. Ciò significa che, nel momento in cui ottieni l’abilitazione alla conduzione di trattori, alla scadenza dei cinque anni devi rinnovarlo. Non devi rifare esami e test, devi solo seguire un corso di aggiornamento. Puoi seguirlo presso la stessa scuola dove hai conseguito il patentino, oppure presso altra scuola. Ricorda sempre di rivolgerti a scuole accreditate, oppure a enti pubblici.

Per esempio puoi rivolgerti alla Federazione Coldiretti. Periodicamente organizzano corsi per il conseguimento dell’abilitazione alla guida del trattore. Rivolgendoti a una delle loro sedi puoi conoscere le date dei prossimi corsi e i costi. Siccome non devi rifare l’esame, il costo è più basso rispetto a quello di abilitazione: va dai 40 ai 60 euro. La Coldiretti inoltre potrebbe offrire particolari sconti e vantaggi: presso le loro sedi troverai tutte le opportune informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *