Coronavirus tra crisi e opportunità di cambiamento

Abbiamo l’opportunità di concentrare lo sforzo su noi stessi dedicandoci del tempo. Questa è un’esperienza che ci offre l’opportunità di reinventarci

A cura di Gianni Maragna, studiagm.eu


In questo momento della nostra esistenza stiamo vivendo una nuova esperienza, peraltro inaspettata che ci può spaventare, ma allo stesso tempo ci obbliga a fermarci e a guardarci dentro, sospendendo la vita frenetica e incessante a cui eravamo abituati.

Abbiamo l’opportunità di concentrare lo sforzo su noi stessi dedicandoci del tempo, guardandoci dentro e difronte alla paura di contrarre il contagio comprendendo il valore della nostra vita.

Infatti in questo frenetico correre, a volte per non affrontare i problemi, a volte per necessità, abbiamo dimenticato la nostra vita, richiamati dalla necessità di continui contatti con gli altri, come se noi non fossimo capaci di stare semplicemente con noi stessi disconnessi dal modo.

Questo momento possiamo chiamarlo di crisi, ma non crisi economica, sto parlando di crisi interiore, ovvero la paura per un futuro incerto, per un lavoro che può venire a mancare, per la distanza affettiva, ci viene offerta una opportunità di cambiamento.

In realtà tutta la vita è un susseguirsi di crisi e tentativi di ricomposizione, di ripartenze di paure da superare. Non esiste la stabilità eterna, ma esiste una cambiamento una evoluzione, come accade per il nostro corpo così accade per la nostra vita, sta in noi cogliere l’opportunità per indirizzare il cambiamento.

Questa è un’esperienza che ci offre l’opportunità di reinventarci, nelle relazioni, nel comprendere quanto è importante, fermarsi e dedicarci del tempo tutto nostro comprendendo come è importante disconnettersi da tutti i social, senza vivere sempre la vita degli altri.

Importante è il concetto di Carl Rogers di apertura all’esperienza, condizione in cui un essere umano si trova aperto agli eventi della vita senza sentire la necessità di difendersi da questi.

Abbiamo l’opportunità di ricreare la nostra dimensione, reinventare il nostro lavoro, magari ricreandoci un lavoro indipendente, o più opportunità lavorative.

Inevitabilmente si presentano davanti a noi delle situazioni in cui dobbiamo scegliere, rimettendo in discussione noi stessi ad un livello così profondo da provocare un senso di smarrimento forte e destabilizzante. Dobbiamo mettere in atto una serie di predisposizioni interiori che tutti gli esseri umani dispongono, sebbene in misura diversa, come ad esempio, la resilienza, che ci serve ad affrontare lo stress che una sfida personale comporta.

Una crisi è contemporaneamente un momento critico e un’opportunità, con il rischio magari di perdersi o di rimanere bloccati, ma se tracciamo i nostri obiettivi e gli fissiamo in vari step, e in questo caso i social ci sono di aiuto per focalizzare in modo corretto il percorso del cambiamento che vogliamo raggiungere. Ci si può riuscire e la crisi diventa un cambiamento di vita.

BIBLIOGRAFIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *