Seminario sul ciclo della tutela aziendale dagli eventi disastrosi – Nuove figure professionali nella prevenzione del rischio e del contenimento del danno

Il 18 Maggio 2018 si svolgerà ad Olbia, presso la Marina di Costa Corallina un seminario sul ciclo della tutela aziendale dagli eventi disastrosi.

Il 18 Maggio 2018 si svolgerà ad Olbia, presso la Marina di Costa Corallina un seminario sul ciclo della tutela aziendale dagli eventi disastrosi.

Il Disaster Risk Manager e il Risk Manager diverranno, come già accade nei paesi del nord Europa, professioni utili ed apprezzate.

La presente iniziativa vuol costituire parte di un percorso formativo da completare poi a cura degli ordini professionali e delle associazioni di categoria. Per le aziende e le attività turistico-alberghiere, diverrà dirimente una corretta valutazione di Risk Plan e Disaster Recovery Plan.

1 – Prevenzione e protezione, politiche attive per la sicurezza
Le nuove normative in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, dell’ambiente, della sicurezza alimentare, dell’antincendio.

• Prof. Dott. Franco Pagani – Vice Presidente Nazionale Confassociazioni, Presidente APE Associazione dei periti e degli esperti giudiziari
• Prof. Angelo Deiana – Presidente di Confassociazioni (confederazione Associazioni Professionali) – Ecosistema Finanziario Corporate & Wealth Risk
• Dott. Luigi Ferrara – Presidente A.N.CO.R.S. – Associazione Nazionale Consulenti e Responsabili Sicurezza sul lavoro –

2 – Risk plan
• Ing. Sergio Ginocchietti – UNIPOLSAI – Dirigente Liquidazione Property
• Ellen Bertolo – Claims Manager Area Nord Est – Aon s.p.a.

3 – Risk management e recovery plan
• Ing. Dario Luchino – Security senior consultant
• Enrico Cini – BrokerNet

4 – Risanamento, bonifiche e ripristino post-incendio
• Ceo Sauro Aiazzi, Quadra s.r.l. – Prato
• Rag. Marco Bitossi – OneBroker

Interventi di:
• Rappresentanti degli ordini Architetti – Ingegneri e Collegio dei Geometri
• Rappresentanti delle associazioni di categoria del Commercio, del Turismo e dell’Artigianato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *