Malattia lavoratore e ospedale: chiarimenti Inps su visita pronto soccorso e ricovero

Malattia lavoratore: quali regole e quale certificato è richiesto se il paziente viene trattenuto in pronto soccorso? Equivale ad un ricovero ordinario?

Malattia lavoratore: quali regole e quale certificato è richiesto se il paziente viene trattenuto in pronto soccorso? Equivale ad un ricovero ordinario?

La nuova disciplina che regola la malattia lavoratore e in particolare i casi di infortunio sul lavoro, ha spinto l’Inps a fare chiarezza sulle regole.

Che cosa succede quando il lavoratore viene portato al pronto soccorso o ricoverato in ospedale a seguito dell’infortunio sul lavoro? L’Inps ha pubblicato il messaggio numero 1074 del 9 marzo 2018 per dare istruzioni in merito.

Ricovero a degenza breve in pronto soccorso: valgono le stesse regole del ricovero in ospedale?

Ci sono alcune strutture di pronto soccorso che sono dotate di reparti di Osservazione Breve Intensiva (OBI) e Degenza Breve (DB) in cui il paziente può essere trattenuto. Ebbene dal punto di vista della malattia del lavoratore si applicano le stesse regole del ricovero ospedaliero tradizionale. Questo significa che il certificato medico sarà di ricovero e non di malattia del lavoratore (come stabilito dal decreto del Min. Salute 18/04/2012). Sarà il pronto soccorso a dover inviare telematico del certificato di malattia e ricovero ai fini dell’indennità di malattia del lavoratore.

Purtroppo non tutte le strutture ospedaliere in questi casi operano nel modo corretto. Se viene inviato il certificato di malattia e non di ricovero, il lavoratore, per ottenere una corretta gestione dell’evento è tenuto a fornire altri elementi utili per l’istruttoria inviando all’INPS e al datore di lavoro (per pagamenti anticipati della prestazione) la documentazione che integri la permanenza presso la struttura di pronto soccorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *