Lavoro e occupazione: i nuovi finanziamenti per la formazione nelle imprese

Lo scopo generale del FAPI è quello di promuovere lo sviluppo della Formazione Continua nelle PMI quale strumento di competitività delle imprese e di garanzia occupazionale per i lavoratori.

Il Fondo interprofessionale FAPI (Fondo Formazione PMI) ha recentemente pubblicato tre nuovi Avvisi finalizzati a supportare le imprese finanziando interventi di sviluppo delle competenze dei lavoratori a sostegno del lavoro e dell’occupazione, della competitività e dell’innovazione.

Lo scopo generale del FAPI è quello di promuovere lo sviluppo della Formazione Continua nelle PMI quale strumento di competitività delle imprese e di garanzia occupazionale per i lavoratori.

La finalità complessiva degli Avvisi 2018 è quello di rispondere in modo rapido e mirato ai bisogni delle imprese operanti su territorio nazionale, in particolare Piccole e Medie, sostenendo lo sviluppo dei lavoratori e la competitività delle aziende aderenti al Fondo.

Possono essere finanziate attività formative connesse ad azioni di consolidamento, miglioramento, riorganizzazione, di processi di innovazione o la presenza di interventi complessi mirati a salute e sicurezza sul lavoro a sostegno della competitività d’impresa e dell’occupazione dei lavoratori.


Gli avvisi

Finanziamento di piani di formazione per i lavoratori di aggregazioni di imprese – Avviso 1

L’AVVISO 1/2018 “PIANI QUADRO” è finalizzato a finanziare “RETI” di aziende inscritte al Fondo, sia nuove che consolidate: i dettagli.


Finanziamento di piani di formazione continua per imprese e lavoratori

L’AVVISO 2/2018 “GENERALISTA TERRITORIALE INTERAZIENDALE” finanzia Piani formativi che coinvolgono almeno 2 aziende aderenti al FAPI, operanti in un’unica regione: i dettagli.


Finanziamento a sportello di piani di formazione continua per lavoratori di Pmi e grandi imprese “Sportello Impresa”

L’AVVISO 3/2018 “SPORTELLO IMPRESA” finanzia la realizzazione di interventi formativi della singola impresa iscritta al Fondo: i dettagli.


Per avere ulteriori informazioni si rinvia al sito www.memoryconsult.it


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *