ISO 45001: un nuovo punto di riferimento per gli standard di salute e sicurezza sul lavoro

Il primo standard internazionale per la salute e la sicurezza sul lavoro è stato pubblicato con l’obiettivo di trasformare gli approcci alla sicurezza sul lavoro su base globale.

Introduzione alla certificazione ISO 45001.

Panoramica della normativa

Il primo standard internazionale per la salute e la sicurezza sul lavoro è stato pubblicato con l’obiettivo di trasformare gli approcci alla sicurezza sul lavoro su base globale.

La tanto attesa ISO 45001: 2018 (Sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro) fornisce un nuovo quadro organizzativo per determinare le misure che devono essere messe in atto al fine di minimizzare i rischi derivanti dalle attività lavorative.

Tassi di infortunio e di malattia sul posto di lavoro

Nell’ultima rilevazione eseguita, l’Organizzazione internazionale del lavoro ha appurato che circa 2,78 milioni di persone ogni anno muoiono per incidenti o malattie legate al lavoro e ha stimato ulteriori 374 milioni di infortuni e malattie non mortali all’anno. Tuttavia, in queste cifre il nuovo standard individua anche un certo numero di persone che soffrono di problemi di salute dovuti alla loro esposizione prolungata piuttosto che al rischio di incidenti, dunque ci si pone il problema di classificare questi casi che altrimenti verrebbero ignorati.

E’ importante sottolineare che la ISO 45001 è stata progettata per evitare gli infortuni sul lavoro ma, allo stesso tempo, per prevenire la salute dei lavoratori a lungo termine fornendo un approccio globale alla salute e alla sicurezza sul lavoro (OHS) e a predisporre un ambiente di lavoro sano.

Linee Guida

A questo proposito, lo scopo della Norma è di fornire alle aziende le linee guida appropriate per gestire efficacemente tutti i rischi sul posto di lavoro, in modo che possano funzionare e prosperare commercialmente.

Per fare ciò, la ISO 45001 è stata specificamente sviluppata per essere integrata con gli altri standard di gestione ISO, cioè la ISO 9001 (qualità) e la ISO 14001 (ambiente), in modo da garantire che i sistemi di salute e sicurezza sul lavoro così perfezionati, possano contribuire a migliorare le prestazioni aziendali globali.

In questo modo, riducendo con successo le assenze sul posto di lavoro causate da infortuni e malattie, l’osservanza dello standard dovrebbe garantire una maggiore continuità operativa, ridurre il rischio di richieste di risarcimento assicurative e azioni normative e prevenire qualsiasi danno alla reputazione aziendale che potrebbe avere un impatto negativo sul suo benessere.

Vantaggi commerciali

La certificazione, al rispetto della Norma ISO 45001, favorirà quindi le aziende che, forti di una solida organizzazione, potranno anche godere di vantaggi commerciali, in particolare, durante le gare d’appalto con clienti che tengono in grande considerazione il nuovo standard fino a richiederlo come condizione per intrattenere affari.

La ISO 45001 sostituisce il precedente standard OHSAS 18001, rispetto al quale molte organizzazioni sono state certificate e con cui hanno concretizzato i molti vantaggi da esso derivanti. Queste organizzazioni saranno in grado di migrare i loro sistemi di gestione verso il nuovo standard e avranno fino a tre anni per completare il processo di certificazione.

La struttura

In termini pratici, lo standard utilizza un modello semplice che riflette l’approccio ampiamente riconosciuto “Plan-Do-Check-Act” allo scopo di fornire un quadro per identificare quali misure devono essere adottate per ridurre al minimo il rischio di danni.

In questo approccio è fondamentale che il Senior Management diventi il protagonista principale del modello organizzativo, che dimostri il suo impegno all’implementazione di sistemi OHS proattivi e che riconosca, inoltre, il valore del coinvolgimento e della consultazione dei lavoratori nel ridurre al minimo i rischi e sviluppare migliori pratiche OHS.

Più di 70 paesi in tutto il mondo sono stati coinvolti direttamente nella creazione del nuovo documento con l’obiettivo di migliorare gli standard di lavoro attraverso le catene di distribuzione trans-nazionali, cioè del mercato globale.

Tuttavia, il processo quadro dello standard è anche progettato per essere sufficientemente flessibile da essere applicato a tutti i datori di lavoro, indipendentemente dalle dimensioni, dall’industria o dall’attività, in modo che i suoi principi di rilevanza e di impatto siano diffusi capillarmente.

Investire nel successo

Complessivamente, la conformità con la nuova ISO 45001 dimostrerà chiaramente che un’organizzazione si impegna a stabilire standard più elevati per il benessere delle proprie persone e per un ambiente di lavoro più sicuro e più salubre.

Tuttavia, e ancora più importante, avere l’opportunità di integrare l’OHS con altri standard e sistemi di gestione essenziali dovrebbe essere considerato un investimento fondamentale per il futuro successo di qualsiasi azienda o organizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *